This text is replaced by the Flash movie.
Category: PROGRAMMA, laboratori, workshop sulle tecnologie by AIEP • ott 27th, 2011

Laboratori 2011 – tecnologie e interattività nell’arte

Ai selezionati NAO è offerta la partecipazione straordinaria a workshop e conferenze del FESTIVAL TEC ART ECO 02 Creazioni

dal 4 al 7 Maggio | Padiglione Conza | orari in programma

01/ Imagine if Jean Tinguely had Arduino

con Massimo Banzi

Workshop di physical computing e robotica nello scenario artistico.


I partecipanti hanno imparato ad usare  microcontrollers, sensori, attiatori e il software, in una prima parte più teorica della sessione di lavoro, poi hanno esplorato come riciclare oggetti obsoleti estraendo e riutilizzando parti elettromeccaniche.

SESSIONI DI LAVORO GRATUITE  / ORARI:

mercoledì 4 maggio: 14.30 – 17.00 / giovedì 5 maggio: 15.30-17.00  / venerdì 6 maggio: 10.30-18.00 / sabato 7 maggio: 10.30 – 18.00

Massimo Banzi si occupa di Design Interattivo sia come consulente che come insegnante. Ha fondato il progetto Arduino, primo esempio di successo nel campo dell’hardware open source.

Ha lavorato su progetti per clienti come Prada, Artemide, Persol, Whirlpool, V&A Museum e Adidas.

E’ stato per 4 anni professore associato all’Interaction Design Institute di Ivrea. Oltre ad Ivrea ha insegnato presso istituzioni come: CIID – Copenhagen, Architectural Association – London, Central Saint Martin – London, Bartlett – London, Hyperwerk Basel, Hochschule für Gestaltung und Kunst Basel, Hochschule für Gestaltung Schwäbisch Gmünd, FH Potsdam, Domus Academy, Medialab Madrid, Escola Superior de Disseny Barcelona, ARS Electronica Linz, Mediamatic Amsterdam, Doors of Perception Amsterdam.

Prima di Ivrea è stato CTO dell’incubatore Seat Ventures ed ha lavorato per molti anni come software architect,sia a Milano che Londra, su progetti per clienti come Italia Online, Sapient, Labour Party, BT, MCI WorldCom, SmithKlineBeecham, Storagetek, BSkyB e boo.com.

———————————————————————————————————————————————–

Dal 5 all’8  Maggio | SUPSI | ore 10.00-17.30 a seguire al Padiglione Conza

02/ Creare ambienti digitali

con Andreas Gysin – Il Laboratorio Cultura Visiva e Interaction Design Lab SUPSI

Workshop di interactive e generative design

L’evoluzione della tecnologia digitale sta ampliando sempre di più le possibilità per artisti e designer di realizzare ambienti interattivi ad alto contenuto creativo: software per la grafica generativa e algoritmi di animazione e altri tipi di tecnologie responsive permettono di creare mondi popolati da entità fittizie che vivono di vita propria o che interagiscono con gli utenti reali. Il workshop propone la realizzazione di un ambiente digitale in cui i partecipanti potranno far agire dei programmi-creatura sviluppati attraverso il software Processing.

DAL 5 ALL’8 MAGGIO – DOVE: SUPSI e Padiglione Conza MAC1-2

Andreas Gysin Nato a Zurigo nel 1975, vive e lavora a Lugano. Studia alla Scuola Universitaria Professionale

della Svizzera Italiana, in comunicazione visiva dove ottiene il diploma nel 2000 con una tesi sulla comunicazione visiva in rapporto al pensiero narrativo dei bambini.

Nello stesso anno diviene membro del “Design Network Switzerland” e, in stretta collaborazione con Sidi Vanetti sviluppa dei progetti di ricerca in ambito artistico. Dal 2005 tiene corsi presso la Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana di Lugano e dal 2006 insegna presso la “Eco le Cantonale d’Art” di Lausanna.

———————————————————————————————————————————————–

Venerdì 06 Maggio | Istituto i2A Vico Morcote | ore 09.30-18.00

03/ Spatial-Data Art

condotto da Prof. M. Martino (MTI Bos ton, Barabasi Lab, Harvard University)

organizzato da i2 a e Tec Art Eco con la collaborazione del Dottorato in Progetto e tecnologie per la valorizzazione dei beni culturali del Politecnico di Milano

Le nostre tracce digitali rivelano il formarsi di comunità, le caratteristiche sociali dei luoghi, aprendo il campo di una nuova geografia emozionale in tempo reale.

Per gli artisti questo accumularsi di tracce digitali racchiude e svela il pulsare della vita contemporanea in un intrecciarsi di dettagliate informazioni spazio temporali.

Il workshop in Spatial-Data Art si sviluppa in una giornata.

Nella prima parte si affronteranno due tematiche:

1. Urban Computing – in cui si esaminano gli aspetti di “sensing” e “mining” dei dati urbani.

2. Urban Interaction Design – in cui si studieranno le applicazioni che utilizzano tecnologie pervasive e si concepiranno nuovi progetti di iteraction design su scala urbana e nazionale.

La seconda parte del workshop includerà una discussione aperta tra tutti i partecipanti per identificare le sfide del “sensing” e “mining” dei dati georeferenziati e sviluppare nuovi progetti di Spatial-Data Art.

Il format del workshop stimolerà l’interazione tra i partecipanti attraverso discussioni e l’analisi di progetti interattivi.

Nel pomeriggio verranno presentate nuove demos di applicazioni e visualizzazioni di urban interaction design e inizierà la sessione progettuale.

QUANDO: 6 maggio 2011 | h.9.30 – 18.00

DOVE: i2a portich da sura 18 ch6921 vico morcote t.0041 91 996 13 87 f.0041 91 996 24 21

Mauro Martino è un Artista | Designer | Ricercatore  che lavora sulla rappresentazione dei network di human interactions. È stato collaboratore di laboratori di sviluppo e ricerche commerciali tra la Clarion, a Tokyo (J), nonchè ricercatore affiliato al SENSEable City Lab at Massachusetts Institute of Technology (MIT) di Boston, lavorando sulla visualizzazione dei dati e sulla sua ricerca di Urban Interaction Design.

Attualmente  Mauro è un  Postdoctoral Research Associate al Albert-László Barabási at Center for Complex Network Research e alla David Lazer at John F. Kennedy School of Government at Harvard University a Boston. Ha sviluppato una lunga esperienza nella visualizzazione e esplorazione della mobilità di dati, lavorando a differenti database di diversi operatori di telefonia mobile (Airsage – AT&T – BT – Orange – Sprint – TDC – Telecom Italia) di differenti nazioni (Belgio, Danimarca, Inghilterra, Francia, Italia, USA)

———————————————————————————————————————————————–

Durante il Festival TEC ART ECO 03 PERFORMAZIONI Aiep presenta  il workshop:

Venerdì 23 Settemrbe | SUPSI LUGANO | ore 10.00-15.00

Aspetti artistici e tecnici nella messa in scena interattiva

workshop con Klaus Obermaier

L’artista ha presentato le tecnologie sviluppate nei propri spettacoli e il progetto di ricerca (st)age of participation che da tre anni conduce in collaborazione con Ars Electronica Futurelab.

Klaus Obermaier, artista multimediale, regista, coreografo e compositore, crea opere innovative nel campo dei new media, nell’arte performativa, nella musica e nel teatro.

I suoi lavori sono stati presentati nei principali festival internazionali di tutto il mondo. Insegna allo IUAV di Venezia, alla Webster University di Vienna e all’Accademia Nazionale di Danza di Roma, oltre ai numerosi interventi presso istituzioni universitarie italiane e all’estero.


 

Leave a Reply