This text is replaced by the Flash movie.
Category: PROGRAMMA, SPETTACOLO by AIEP • nov 3rd, 2011

Birding di Company Blu

COMPANY BLU

presenta

BIRDING

(2° studio del progetto Animal Art)

30 NOVEMBRE 2011 | h. 21.30 @DiD Studio | 10 euro


Una cultura che consegnava al volo degli uccelli la lettura del proprio futuro pare risolvesse con istintiva e straordinaria leggerezza ogni imprevedibile e inquieto rapporto con la realtà.
Un sacro equilibrio, sapiente, tra civiltà e mondo naturale su cui riflettere ancora oggi, poeticamente volgendo lo sguardo alla serena distanza in cui i luoghi comuni diventano spazi immediati, tutt’uno vetro e presenza.
Birding è il secondo studio del progetto Animal Art sulla creatività istintuale che pone al centro le forme segrete della vita in natura. La coreografia nasce dall’esperienza sensoriale, prettamente fisica, dell’osservazione e dell’ascolto degli uccelli e dei loro canti.
Comprendere questi in una esperienza fisica è difficile, possiamo comunque esaltarne la nostra percezione simbolica. Il tentativo, puramente artistico, è quello di indagare il tema della separazione, del di-stacco, quale componente del volo e della sua differenza rituale, immaginale.
Un iter tra separazione, stacco e passaggio che cerca di sfiorare o almeno di evocare una dimensione altra, parallela e sconosciuta: un aldilà sorprendentemente prossimo, a ben vedere, che collega le ali della vita all’inanimata natura delle cose.

———————————————————————————

Danza e voce : Charlotte Zerbey, Alessandro Certini, Massimiliano Barachini, Claudia Catarzi
Sound design: Spartaco Cortesi
Interazioni motion detection: Federico Bucalossi
Collaborazione drammaturgia: Matteo Siracusano

———————————————————————————

BIO

Alessandro Certini ha studiato con Traut Faggioni (Wigman, Kroitzberg), e con Antonietta Daviso (classico). Successivamente ha studiato tecniche post moderne e contact improvisation ad Amsterdam ed a Londra. Co fondatore nel ’79 della compagnia Group/O diretta da Katie Duck, ha collaborato a tutte le produzioni fino al 1986. Negli anni ’80 e ’90 ha collaborato  a numerosi  progetti coreografici e di improvvisazione con artisti quali V. Sieni, P. De Groot, J. Hamilton, K. Simson, F. Poulstra, S. Paxton, L. Nelson. Particolarmente interessato all’interazione della danza con la musica dal vivo ha lavorato con figure guida della musica Jazz europea. Nel 1989 fonda Company Blu con la coreografa Charlotte Zerbey con la quale riceve il premio coreografico Danza&Danza 2000 per lo spettacolo Tempesta di Sogni prodotto dal Festival di Castiglioncello. Dal ’79 è presente estensivamente in festival internazionali italiani ed europei. E’ stato insegnante ospite alla SNDO (Amsterdam), EDDC (Dusseldorf), Bewegungs Art (Freiburg), Rotterdam  Dance Accademy, Istituto superiore (Caracas), Thèatre Contemporain de la Danse (Parigi), Accademia di Roma.

———————————————————————————
Charlotte Zerbey (U.S.A.) attiva da oltre 25 anni nel panorama della danza contemporanea in Italia, Europa e Stati Uniti, è co-direttrice di Company Blu. Ha studiato danza moderna e classica all’Università di Utah dal ‘79 all ‘82. In Europa dall’83, ha lavorato fino all’87 con la compagnia Group/O, diretta da Katie Duck. Collabora inoltre alle produzioni delle compagnie londinesi «Gaby Agis and Co.», «Company Hamilton» e con la compagnia berlinese «Sasha Waltz and Gests». Altre collaborazioni includono progetti di improvvisazaione e composizione con danzatori quali S. Paxton, P. De Groot, K. Simson, J. Hamilton, A. Alessi, N. Stark Smith, M. Tomkins, D. Zambrano. La sua ricerca predilige la collaborazione con musicisti dal vivo o partiture originali per le sue coreografie. I musicisti con i quali ha lavorato sono noti compositori ed improvvisatori della scena della nuova musica, tra questi T. Honsinger, M. Moore, L. Fishkind, A. Salis, S. Noble, M. Fantoni, M. Parente e N. Raffone. Il suo linguaggio è attento ai dettagli espressi e alla valenza simbolica del gesto è stato influenzato dallo studio della Contact Improvisation, Ki Aikido, Alexander ed Authentic Movement. Insegna periodicamente seminari presso Bewegungs Art Freiburg, EDDC (Arnhem-Dusseldorf), Dartington College of Arts (G.B.), School for New Dance Development (Amsterdam), Studio Area (Barcellona), Istituto Superiore de Danza (Caracas), Università Cattolica di Brescia, corsi regionali di formazione professionale per danzatori in Italia.
———————————————————————————
Massimiliano Baracchini si è si è laureato cum laude nel 1995 all’Università di Pisa con una tesi sulla semiotica teatrale e video. Ha studiato balletto, tecnica Cunningham, release e contact improvisation in Italia e a Londra, ha frequentato lezioni e workshops a Parigi,  Amsterdam e New York. Ha lavorato come danzatore con numerose compagnie tra cui Aldes (Roberto castello), Compagnia V. Sieni e Company Blu. A Londra ha lavorato con Arc Dance Company, Mark Bruce, Cathy Seago,Chard Gonzalez, Emma Diamond, in Irlanda con Adrienne Brown. Ha insegnato al London Studio Centre, The Place e al Laban (Transitin Company). Nel 2003 si diploma con un master in coreografia al LABAN di Londra con tesi sulla ricerca di un metodo di coreografia organica, con riferimento alla filosofia di Gilles Deleuze e Felix Guattari.  Il suo interesse sta nel ricercare meccanismi improvvisativi nella performance, e nella contact improvisation.
———————————————————————————
Claudia Catarzi inizia la sua carriera come danzatrice con l’Ensemble di  Micha Van Hoecke. Lavora successivamente con la compagnia Dorky Park di C. Macras a Berlino. Nel 2006 è invitata con Giacomo Sacenti al Festival Internazionale per Giovani Coreografi a Caracas (Ven.). Danza in vari progetti di Michal Mualem, artista della compagnia di Sasha Waltz, con la Compagnia V. Sieni, con  Aldes di R. Castello, con Company Blu di Certini e Zerbey. Nel 2009 partecipa a Choreoroam, un progetto di ricerca di Yasmeen Godder a Tel Aviv; è invitata all’ IFA, Inteatro Festival Academy di Polverigi, dove presenta Recording e, sempre nello stesso anno, crea il solo Arrivò senza colore, co-produzione Sosta Palmizi. Lavora inoltre con Iztok Kovač, En-knap group (Ljubljana) e Làszlò Hudi (Budapest). Insieme a Mariano Nieddu è finalista al Premio Equilibrio 2010 con lo spettacolo Un giorno. Attualmente è in tour con Ambra Senatore. Sempre con Aldes  ha danzato  nel programma televisivo “Vieni via con me”.
———————————————————————————
Spartaco Cortesi si occupa di produzione audio in progetti multimediali, utilizzando prevalentamente strumenti elettrici e software audio. Al suo attivo cinque album di cui due come solista realizzati con lo pseudonimo di Yellowcake pubblicati dalla etichetta belga di musica elettronica KK records.

 

 

Leave a Reply