This text is replaced by the Flash movie.
Category: PROGRAMMA, SPETTACOLO by AIEP • nov 11th, 2011

Flux – Viola Ongaro

Viola Ongaro

presenta l’installazione performativa

Flux

Il 9 dicembre 2011 | h.20.00-21.30 allo Spazio ExNeon – ingresso gratuito

Flux è un flusso di danza costante, circolare, che vede la danzatrice Viola Ongaro impegnata in una coreografia in loop che a ogni ripetizione trova nuovo senso nell’interazione con il pubblico.

——————————

NOTE DELL’AUTRICE:

Il movimento è un indicatore della vita di un organismo
Tutte le funzioni vitali si esplicano attraverso movimenti che sintetizziamo in : respiro, flusso, pulsazione, trasmissione.
Il respiro, la circolazione, il battito del cuore, la trasmissione degli impulsi elettrici e tutti i processi organici, rappresentano un movimento continuo che ci tiene in vita.

Dall’interno all’esterno.
Vivere per noi significa anche agire nel e sull’ambiente : rapportarci all’esterno attraverso “movimenti”. Qualcosa che nasce dentro si proietta fuori: un idea diviene atto creativo, un’emozione espressione, un progetto diviene azione.
La comunicazione è anch’essa movimento

Se è vero che il movimento è l’indicatore della nostra attività vitale, come possiamo “misurare” questo movimento? la misurazione avviene sempre attraverso un differenziale.
Questo differenziale, per essere condiviso, ha bisogno di una testimonianza.
Senza l’ausilio delle macchine, abbiamo perciò bisogno di un livello di tangibilità maggiore: questo può significare “ridurre le distanze” fra il performer ed il fruitore.
C’è una tangibilità visiva, olfattiva, uditiva, tattile e gustativa e c’è anche un senso non “ufficiale” che si chiama empatia.
L’empatia è un sentire “con” l’altro o un sentire l’altro attraverso di sé e viceversa, come in una sorta di cassa di risonanza. L’empatia è meno vincolata alla distanza
L’empatia è peraltro alla base della comunicazione artistica.
Il flusso è costante,non torna mai indietro, va sempre in avanti.
La pulsazione ha caratteristiche di regolarità e costanza.
Nella trasmissione il percorso è dall’esterno all’interno all’esterno. Recepisco, elaboro, restituisco.


 

Leave a Reply